dal 7 al 9 ottobre

Alluvioni

dal fango alla luce

uno spettacolo di e con Elena Guerrini
cura della produzione Davide Di Pierro
cura del movimento Silvia Gribaudi
primo spettatore Massimo Paganelli

ORARIO SPETTACOLI

dal 7 al 9 ottobre
Sala #TeatroiDomani2 h. 19.30

DURATA60 min

BIGLIETTI

intero: 6 euro / amici di i: 3 euro

L’Italia è una Repubblica fondata sulle Alluvioni. Dove tutti aspettano i soccorsi. Il tempo varia, da poche ore a una vita. Arriva il fango, sporca fuori e cambia dentro. In mezzo sta chi dai disastri si arricchisce, trae profitto: si augura “anni, pieni di monnezza, profughi e bufere”, organizza ricostruzioni, nuove case, serate televisive. E tutto resta immobile. Il fango travolge e cambia le geografie del cuore e dei luoghi. L’Italia è una Repubblica fondata sul fango. Chiudono i teatri e aumentano le trasmissioni di cucina. E in mezzo un’umanità che galleggia, anestetizzata da una tranquilla informazione e da un quieto lasciarsi vivere.

Elena Guerrini, narratrice di impegno civile, ha lavorato tra gli altri con: Paolo Virzì, Pippo Delbono, Teatro Valdoca, Pupi Avati e Alfonso Arau. Dal 2007 porta avanti un originale percorso di ricerca artistica tra drammaturgia e parola. Alluvioni racconta la guerra contro la natura che arriva, travolge e lascia il segno. Olbia, Cinque Terre, Massa Carrara, la Maremma, Genova, Torino, l’Albegna, il Bisagno, il Ferreggiano e il Po. Quando arriva l’onda di piena tutto cambia, e ti sorprende mentre ami, lavori, guardi al futuro. E spesso la piena lascia il fango, da cui nella bibbia nasce la vita. E nasce la donna, che la vita genera.
Proprio dal fango si parte, per costruire un teatro con oggetti sottratti alla furia del fiume. La stanza si fa territorio alluvionato, da osservare, da ascoltare. Un rito catartico e di purificazione che ripulisce. Dal fango alla luce.